OKB&B
IO VIAGGIO COSÌ
Scegli il tuo OKB&B fra gli oltre 15319 proposti sul nostro portale Bed and Breakfast
HOME / News / Epicità e spettacolo senza tempo: l’antichità classica rivive a Siracusa

Epicità e spettacolo senza tempo: l’antichità classica rivive a Siracusa

Dal 6 maggio al 9 luglio il teatro greco di Siracusa rivivrà i fasti dell’antichità. Grandi nomi del teatro porteranno sulla scena Eschilo, Euripide e Aristofane.

Rappresentazioni classiche, il grande teatro antico a Siracusa

Sull’altura del colle Temenite, come ogni anno, si rinnoverà l’appuntamento con la grande tradizione classica. A partire dal 6 maggio si inaugura la 53esima edizione del ciclo di rappresentazioni classiche allestita nell’incantevole cornice del teatro greco di Siracusa.

Importanti esponenti del teatro italiano calcheranno le scene dell’anfiteatro di epoca greca per mettere in scena, secondo i dettami della tradizione, tre opere: due tragedie (Sette contro Tebe di Eschilo e Le Fenicie di Euripide) e una commedia (Le Rane di Aristofane).Si comincia il 6 maggio con Sette contro Tebe, l’opera di Eschilo, diretta dal regista Marco Baliani, incentrata sul conflitto tra ragione privata e ragion di Stato, che mette in scena il conflitto fratricida tra Eteocle e Polinice.

A seguire sarà la volta delle Fenicie, tragedia corale di Euripide che affronta lo stesso argomento dei Sette contro Tebe di Eschilo.

A riportare sulle scene la tragedia, dopo un’assenza di 50 anni dall’unica rappresentazione, avvenuta nel 1968, sarà Valerio Binasco, fondatore della Popular Shakespeare Kompany.

Le due tragedie si alterneranno dal 6 maggio al 25 giugno. Poi, dopo tre giorni di riposo, sarà la volta della commedia di Aristofane, Le Rane, che resterà in scena dal 29 giugno al 9 luglio 2017.

La commedia di Aristofane racconta il viaggio di Dioniso, dio del teatro, nell’Ade. Il suo obiettivo è quello di risollevare le sorti della tragedia, riportando in vita Euripide. Quando giunge negli inferi, il dio si ritrova, però, indeciso su quale figura onorare con il privilegio di tornare in vita. Il primato di Euripide, infatti, viene insidiato da Eschilo.

L’allestimento della commedia di Aristofane, affidato alla regia di Giorgio Barberio Corsetti, vedrà la partecipazione del duo comico televisivo Ficarra e Picone nei panni, rispettivamente, di Dioniso e del servo Xantia.

In totale, la stagione collezionerà ben 54 rappresentazioni, 12 in più rispetto alla scorsa edizione del festival, che vanta il maggior numero di spettatori in Italia.

Vuoi assistere al grande teatro classico nella suggestiva cornice del teatro antico? Scegli un Bed and Breakfast a Siracusa

 

28 Aprile 2017