OKB&B
IO VIAGGIO COSÌ
Scegli il tuo OKB&B fra gli oltre 15326 proposti sul nostro portale Bed and Breakfast
HOME / News / 10 years old, i capolavori della fotografia mondiale esposti a Modena

10 years old, i capolavori della fotografia mondiale esposti a Modena

Dall’11 marzo al 30 aprile 2017 il Foro Boario ospiterà un viaggio nella storia della fotografia con opere dei più grandi fotografi contemporanei.  

10 years old, i capolavori della fotografia mondiale in mostra a Modena

Dall’ 11 marzo al 30 aprile 2017 il Foro Boario di Modena ospiterà la mostra fotografica “10 years old” per celebrare il decennale della nascita di Fondazione Fotografia Modena.
Il progetto culturale interamente dedicato all’immagine, che si è concretizzato nell’allestimento di un centro espositivo, di ricerca e formazione di caratura internazionale.

Per festeggiare degnamente questo anniversario, la Fondazione si è impegnata nell’allestimento di un imponente percorso espositivo, a cura di Filippo Maggia.

La mostra esporrà un patrimonio di 250 opere, tra fotografie e video contemporanei, appartenente alla Fondazione Cassa di risparmio di Modena. Una collezione che la Fondazione Fotografia, società emanazione dell’ente bancario, si impegna da sempre a custodire e a valorizzare.

Il percorso espositivo conterrà, dunque, le opere di alcuni dei più grandi esponenti della fotografia contemporanea italiana e internazionale.

La bellezza del Foro Boario, imponente palazzo ottocentesco lungo più di 250 m, si unirà a quella delle fotografie esposte. Per un excursus unico nell’arte fotografica, che chiamerà in causa ben 95 autori, tra cui: Anselm Adams, Diane Arbus, Richard Avedon, Garry Winogrand, Samuel Fosso, Pieter Hugo, Adrian Paci, Edward Weston, Olivo Barberi.   

Tra i nomi celebri ospitati all’interno della mostra, anche Ai Weiwei, il più famoso artista cinese vivente, noto per il simbolismo provocatorio e per l’impegno politico delle sue opere.

A rappresentare il talento degli artisti asiatici ci sarà anche Nobuyoshi Araki, uno dei più grandi e controversi fotografi viventi, celebre per i ritratti femminili di nudo, sospesi tra eros e morte.

L’arte fotografica dei maestri italiani sarà, invece, rappresentata da Gabriele Basilico, artista che ha fatto dell’indagine sulla forma e l’identità delle città il suo privilegiato campo di ricerca. I suoi scatti in bianco e nero cercano di smascherare l’enigma di città e metropoli con stile documentario.

Tutt’altro stile quello delle visioni di Franco Fontana, altro esponente italiano presente con alcune opere all’interno del percorso. Nei suoi scatti, colori squillanti e materici sottolineano paesaggi dalle forme geometriche essenziali. Un’interpretazione del paesaggio del tutto personale ed enigmatica.

Lo stesso enigma percorre le fotografie di Luigi Ghirri, un altro grande del Novecento, che ha fatto dello stile quasi pittorico e dei suoi paesaggi sospesi e metafisici una poetica distintiva e inconfondibile.

Vuoi visitare la mostra modenese? Scegli un Bed and Breakfast a Modena 

 

1 Marzo 2017