OKB&B
IO VIAGGIO COSÌ
Scegli il tuo OKB&B fra gli oltre 15319 proposti sul nostro portale Bed and Breakfast
HOME / News / Divertimento e balli sfrenati alla Notte della Taranta

Divertimento e balli sfrenati alla Notte della Taranta

Dal 4 agosto il tour itinerante in numerosi comuni salentini. Il 26 agosto il Concertone finale con ospiti internazionali che celebra la musica popolare salentina.  

Divertimento e balli sfrenati alla Notte della Taranta

La festa del Salento e delle sue tradizioni popolari, un’esplosione di gioia e di ritmi vertiginosi che attira migliaia di appassionati e turisti ogni anno per la Notte della Taranta.

Anche quest’anno “La Notte della Taranta” culminerà nel Concertone finale di Melpignano, in programma il 26 agosto nel piazzale degli Agostiniani. Ma prima, come di consueto, si susseguiranno le tappe intermedie del Festival dedicato alla valorizzazione della musica tradizionale salentina e alla sua contaminazione con gli altri linguaggi musicali (world music, rock, jazz, musica sinfonica).

Il Festival è caratterizzato da una formula itinerante che coinvolge i quindici comuni che aderiscono all’Unione della Grecìa Salentina più i centri di Lecce, Galatina, Alessano e Cursi. Nelle serate di avvicinamento al gran finale di Melpignano ad esibirsi sono i gruppi più rappresentativi della scena della pizzica salentina.

L’appuntamento di quest’anno prevede concerti ogni giorno in 14 piazze, a partire dal 4 agosto.

La serata più attesa, da sola capace di richiamare fino a 150 mila spettatori, rimane quella del Concertone finale. Uno spettacolo che si distingue per la presenza di un Maestro Concertatore, chiamato a rivisitare i classici della tradizione locale accompagnato dall’Orchestra Popolare della Notte della Taranta, formata da una trentina di talentuosi musicisti di riproposta, e da ospiti di caratura nazionale e internazionale.

Il maestro concertatore di quest’anno sarà Raphael Gualazzi. Il musicista urbinate ha chiamato a sé per accompagnarlo nella celebrazione della grande notte salentina quattro nomi di spicco della scena internazionale: Suzanne Vega, Tim Ries, Yael Deckelbaum e Pedrito Martinez.

Le influenze pop, folk, caraibiche e jazz degli ospiti si fonderanno con il background jazz di Gualazzi per una rivisitazione che promette di liberare ritmi e atmosfere tutti da ballare.

Per celebrare ancora una volta lo spirito più autentico della Pizzica, ovvero la sublimazione del dolore e delle difficoltà nella danza sfrenata, un’esperienza liberatoria che placa e guarisce.

Vuoi immergerti nella magia della notte di Melpignano? Scegli un Bed and Breakfast a Lecce!

 

20 Luglio 2017