OKB&B
IO VIAGGIO COSÌ
Scegli il tuo OKB&B fra gli oltre 15325 proposti sul nostro portale Bed and Breakfast
HOME / News / Lo sguardo discreto di un talento eccezionale: Vivian Maier in mostra a Genova

Lo sguardo discreto di un talento eccezionale: Vivian Maier in mostra a Genova

Dal 24 giugno al 24 settembre, in mostra a Palazzo Ducale 120 fotografie della più grande street photographer del '900 

Lo sguardo discreto di un talento eccezionale: Vivian Maier in mostra a Genova

I suoi eleganti scatti in bianco e nero l’hanno resa celebre, ma solo quando non poteva più godere dei frutti della sua arte. E’ dedicata alla fotografa Vivian Maier la mostra “Una fotografia ritrovata”, che aprirà i battenti a Palazzo Ducale, a Genova, il 24 giugno 2017.  

La figura di Vivian Maier è circondata da un fitto alone di mistero. Per tutta la vita la donna ha lavorato come tata, soprattutto nella città di Chicago, senza mai separarsi dalle sue macchine fotografiche, che tirava fuori durante le giornate libere e nei periodi di vacanza per documentare attimi di vita quotidiana in città come New York, Chicago e Los Angeles.

La mostra comprende 120 fotografie: una serie di scatti in bianco e nero realizzati tra gli anni ‘50 e ‘60, una sezione di immagini a colori risalenti agli anni ‘70, oltre a 10 filmati in Super 8 e una serie inedita di provini a contatto.

Il percorso espositivo, che rimarrà aperto fino al 24 settembre 2017, sarà l’occasione per conoscere un’artista unica. Un talento appartato e silenzioso che per tutta la vita si è espresso lontano dagli occhi altrui. Per catturare l’anima vibrante di vita delle strade cittadine e la varia umanità di passanti, bambini, mendicanti, operai e innamorati.

Vivian Maier si è distinta per la modernità del suo approccio alla fotografia. Ai tempi, infatti, era impensabile scattare immagini per strada, al di fuori degli studi. La sua lettura fotografica della realtà spicca per la sua genuinità: quasi tutti i soggetti sono ritratti inconsapevolmente, lontano da pose e atteggiamenti studiati.

Uno dei talenti più puri della fotografia del Novecento è stato anche uno dei pionieri della fotografia di strada. Ogni scatto di Maier spicca per la sensibilità con cui vengono ritratti i soggetti e per il gioco studiato di ombre e riflessi che amplifica la poesia di gesti semplici e quotidiani e conferisce dignità ad ogni inquadratura.

Per tutta la vita, la fotografa custodì gelosamente la sua vasta collezione di foto. Il ritrovamento del materiale è avvenuto in maniera del tutto fortuita. Nel 2007, due anni prima della morte di Maier, il giornalista John Maloof ha acquistato all’asta una parte del materiale, confiscato alla fotografa, che non riusciva più a far fronte al pagamento dell’affitto. Da lì sono partite le ricerche del giornalista, che si è occupato di recuperare tutta la preziosa produzione fotografica della donna per far conoscere al mondo il suo straordinario talento.  

Vuoi ammirare da vicino gli scatti di Vivian Maier? Scegli un Bed and Breakfast a Genova!

 

20 Giugno 2017